0


Xiaomi è stato ora il principale venditore di smartphone in India per otto quartieri consecutivi. La compagnia ha diventare un mal di testa costante per Samsung nel secondo più grande mercato di smartphone al mondo poiché le vendite hanno rallentato praticamente ovunque in tutto il mondo.

Il colosso cinese dell'elettronica ha spedito 10,4 milioni di portatili nel trimestre conclusosi a giugno, conquistando il 28,3% del mercato, società di ricerca IDC segnalato martedì. Il suo rivale più vicino, Samsung – che una volta deteneva il primo posto in India – ha spedito 9,3 milioni di portatili nella nazione durante lo stesso periodo, accontentandosi di una quota di mercato del 25,3%.

Complessivamente, nel secondo trimestre di quest'anno sono stati spediti 36,9 milioni di portatili in India, in crescita del 9,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, secondo quanto riferito da IDC. Questo è stato il più alto volume di telefoni cellulari mai spedito in India per il secondo trimestre, afferma la società di ricerca.

Come spedizioni per smartphone lento o in declino nella maggior parte del mondo, L'India è emersa come un outlier che continua a mostrare un forte slancio mentre decine di milioni di persone acquistano il loro primo telefono nel paese ogni trimestre.

La società di ricerca Counterpoint ha dichiarato a TechCrunch che ci sono circa 450 milioni di utenti di smartphone in India, rispetto a circa 350 milioni alla fine dell'anno scorso e 300 milioni alla fine del 2017. Questa crescita ha reso l'India, sede di oltre 1,3 miliardi di persone, il mercato in più rapida crescita in tutto il mondo .

A livello globale, nel frattempo, le spedizioni di smartphone sono diminuite del 2,3% su base annua nel secondo trimestre del 2019, secondo IDC.

Produttori di telefoni cinesi vivo e Oppo, entrambi spesi generosamente nel marketing durante la recente stagione locale preferita del cricket in India, ha anche ampliato la propria base nel paese. Vivo deteneva il 15,1% della quota di mercato locale, rispetto al 12,6% nel secondo trimestre del 2018, mentre la quota di Oppo è cresciuta dal 7,6% al 9,7% nello stesso periodo. Anche la quota di mercato di Realme, che ha guadagnato dopo aver iniziato a replicare alcuni dei primi modelli di Xiaomi, è aumentata, passando dall'1,2% nel secondo trimestre 2018 al 7,7% nel secondo trimestre 2019.

GettyImages 1128860832

Dimostratore showroom Samsung visto mostrando le caratteristiche del nuovo smartphone S10 durante la cerimonia di lancio. (Foto di Avishek Das / SOPA Images / LightRocket via Getty Images)

La chiave per guadagnare quote di mercato in India è rimasta invariata negli anni: migliori specifiche a prezzi più bassi. Il prezzo medio di vendita di un telefono durante il secondo trimestre è stato di $ 159 nel trimestre conclusosi a giugno di quest'anno. Il 78% dei 36,9 milioni di telefoni spediti in India durante questo periodo mostrava un prezzo adesivo inferiore a $ 200, ha detto IDC.

Questo non vuol dire che i telefoni con un prezzo superiore a $ 200 non hanno un mercato in India. Per IDC, il segmento di smartphone in più rapida crescita nella nazione è stato valutato tra $ 200 a $ 300, assistendo ad una crescita del 105,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Gli smartphone con prezzi compresi tra $ 400 e $ 600 sono stati il ​​secondo segmento in più rapida crescita nel paese, con una crescita del 16,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Produttore di telefoni cinese OnePlus ha assunto il 63,6% di questo segmento premium, seguito da Apple (che detiene meno del 2% della quota di mercato locale complessiva) e Samsung.

I telefoni cellulari che hanno mantenuto una posizione cruciale nel mercato dei cellulari in India continuano a mantenere un'impronta significativa, sebbene la loro popolarità stia iniziando a calare. 32,4 milioni di telefoni cellulari venduti in India durante il secondo trimestre di quest'anno, in calo del 26,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Xiaomi vs. Samsung

L'India è diventata il più grande mercato di Xiaomi. È entrato nel paese cinque anni fa e, per i primi due, ha fatto affidamento principalmente sulla vendita di telefoni online per ridurre le spese generali. Ma da allora l'azienda ha consolidato ed ampliato la propria presenza nel mercato dei mattoni e malta, che continua a rappresentare gran parte delle vendite nel paese.

All'inizio di questo mese, il produttore di telefoni cinese ha dichiarato di aver aperto il suo 2000 ° negozio Mi Home in India. È sulla buona strada avere presenza in 10.000 negozi fisici nel paese entro la fine dell'anno e prevede di vedere la metà delle sue vendite provenire dal mercato offline entro tale periodo di tempo.

Samsung ha intensificato il suo gioco anche in India negli ultimi due anni. La società, che ha aperto la più grande fabbrica di telefoni al mondo nel paese lo scorso anno, ha aumentato le produzioni di una serie di smartphone Galaxy A rivolti ai clienti attenti al budget e concettualizzata una serie simile che include modelli di smartphone Galaxy M10, M20 e M30 per il mercato indiano. I telefoni della serie Galaxy A hanno guidato gran parte della crescita dell'azienda, ha affermato IDC.

Anche se in ritardo rispetto a Xiaomi, Samsung ha consegnato più telefoni nel secondo trimestre del 2019 rispetto al secondo trimestre del 2018 (9,3 milioni contro 8 milioni) e la sua quota di mercato è cresciuta dal 23,9% al 25,3% nello stesso periodo.

“Il fornitore offriva anche interessanti schemi di canali per liberare le scorte della serie Galaxy J. La serie Galaxy M (in esclusiva online fino alla fine del secondo trimestre del 2009) ha visto una riduzione dei prezzi che ha contribuito a mantenere la quota di mercato del 13,5% nel canale online nel secondo trimestre del 2010 per Samsung ", ha affermato IDC.

Ma il gigante sudcoreano continua ad avere difficoltà a passare Xiaomi, che continua a mantenere bassi margini di profitto (Xiaomi afferma che realizza solo il 5% di profitto su qualsiasi hardware che vende). Xiaomi ha inoltre ampliato i suoi sforzi di produzione locale in India e creato oltre 10.000 posti di lavoro nel paese, di cui oltre il 90% per cento è stato occupato da donne.



VIA

Mirko Genovese
Mirko Genovese è nato a Palermo il 27 ottobre 1991. Appassionato di tecnologia e computer, consegue il diploma presso l’istituto tecnico commerciale “Libero Grassi”.

Star Wars 9 Rise of Skywalker runtime e Darth Vader CONFERMATI? I fan saranno molto felici

Previous article

DJI Osmo Mobile 3 presentato con un impressionante design pieghevole

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Gadget