Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Sea of Thieves, l’ultima speranza di Microsoft

Xbox
11

Sea of Thieves è la prima esclusiva annuale targata Microsoft, ma potrà bastare ai possessori di Xbox One dopo le delusioni degli anni passati?

Microsoft si affida a Sea of Thieves per la ripresa delle vendite

Sea of Thieves è stato uno dei giochi più pompati in uscita in questa prima parte dell’anno. L’avventura corsara multiplayer è stata puro ossigeno per Microsoft, una seria esclusiva che la console necessitava da tempo. Con la closed-beta si sono raggiunti più di 300.000 giocatori ed oltre 2 milioni di ore di gioco, risultati molto apprezzati. Questi numeri derivano dall’hype che Microsoft e Rare hanno costruito attorno a questo titolo nel corso dei mesi precedenti. La popolarità di Sea of Thieves è tuttora in crescendo, soprattutto essendo un’esclusiva Xbox One di alto livello, come non si vedeva da tempo.

Sea of Thieves, l'ultima speranza di Microsoft
Kotaku

Xbox One ha venduto 36.6 milioni di console sin dal lancio nel Novembre 2013. Nonostante letti singolarmente questi numeri appaiono esaltanti, lo sono un po’ meno confrontati in primis con le vendite di PS4, che raggiungono 74.3 milioni di unità, e con Nintendo Switch, a circa 20 milioni.

I possessori di PS4 godono già di God of War 4, Days Gone, Detroit: Become Human ed altri titoli in arrivo. Nintendo non si fa scalfire troppo grazie a Super Mario Odyssey, insieme al porting dei vari Doom e Skyrim. Dall’altro lato Microsoft da un po’ di anni scarseggia alquanto sotto questo punto di vista, cercando di offrire una grande varietà di contenuti sullo Store per i propri videogiocatori, ma senza riuscire a convincere le nuove generazioni, i nuovi utenti.

Continuazioni come quella di Gears of War 4 e nuovi titoli come ReCore non hanno dato quell’impulso che ci si aspettava (in questo caso nel quarto trimestre del 2016). Nello stesso periodo uscivano Call of Duty: Infinite Warfare, Final Fantasy XV, e Dishonored 2 che hanno oscurato la scena.

Sea of Thieves, l'ultima speranza di Microsoft
Youtube

Ecco perchè, per i problemi avuti in campo esclusive negli ultimi tempi, si è puntato molto su Sea of Thieves. Gli sviluppatori della Rare non si sono fatti intimorire dalla pressione che poteva esercitare l’attesa dei possessori di Xbox One, è stato anzi un incentivo a progettare un gioco “che sia il più accessibile possibile, […] un long game che possa intrattenere ancora tra 5 o 10 anni” come dichiarato dai Craig Duncan, studio head della Rare.

Per il momento il titolo è supportato da una solida fan-base, accolto con entusiasmo dai videogiocatori e sembra poter dare un gran respiro di sollievo a Microsoft. I veri risultati li avremo a Marzo, mese in cui Sea of Thieves verrà rilasciato ufficialmente su Xbox One.

via Twinfinite
Commenti