0


Le mani dell'uomo che giocano su un telefono Razer.
Razer

Alcuni noti "telefoni da gioco" hanno colpito il mercato della telefonia mobile nell'ultimo anno. Ma qualsiasi telefono può giocare, giusto? Quindi, qual è l'affare?

Stiamo assistendo a un cambiamento interessante qui. Gli smartphone sono diventati una piattaforma popolare per i giochi perché, beh, è ​​facile giocare con loro. Negli anni '80 e nella maggior parte degli anni '90, i PC erano pensati come "macchine da gioco" in modo accessorio, secondario rispetto alle console di gioco più focalizzate. I giocatori di PC sono diventati così entusiasti che le parti specializzate – e, alla fine, intere macchine – erano dedicate ai giochi.

I videogiochi mobili hanno superato questa soglia, forse, anche più velocemente, dal momento che lo smartphone è ora l'obiettivo principale dell'interazione digitale della maggior parte delle persone. Ma cosa rende un "telefono da gioco" diverso da un modello più convenzionale, soprattutto perché gli iPhone e i telefoni Android top-of-the-line utilizzano già l'hardware più potente in circolazione? La risposta è un insieme di scelte progettuali piccole, ma a volte cruciali.

Schermi più grandi e più veloci

Poiché il touchscreen è quasi l'unico punto di interazione per i giochi mobili, è logico che i giocatori desiderino che lo schermo sia il più grande possibile. Infatti, la maggior parte del nuovo raccolto di telefoni da gioco ha schermi sopra i sei pollici di diagonale, mettendoli tra i più grandi sul mercato. ASUS ha il suo telefono ROG ("Republic of Gamers"), Xiaomi ha Black Shark, precisamente a sei pollici, e l'Honor Play di Huawei è di 6,3 pollici. In quel campo, Telefono e telefono omonimo di Razer 2 sono quasi piccoli a soli 5,7 pollici.

The Razer Phone 2 seduto su un tavolo con un gioco sullo schermo.
Il Razer Phone 2 ha uno schermo da 120 Hz, due volte più veloce dei telefoni "normali". Razer

C'è un altro elemento del display che mette un telefono da gioco al di sopra della concorrenza: la frequenza di aggiornamento. La maggior parte degli schermi telefonici utilizza una frequenza di aggiornamento di 60 Hz, lo stesso standard utilizzato sulla maggior parte dei monitor e dei televisori. Ma proprio come gli schermi più grandi, una frequenza di aggiornamento più veloce significa che puoi vedere più fotogrammi al secondo. La caratteristica distintiva di Razer è uno schermo LCD a 120 Hz. Il telefono Asus ROG utilizza 90 Hz, così come il meno conosciuto Nubia (ZTE) Red Magic 3. Per essere onesti, però, questa caratteristica sta perdendo nei telefoni convenzionali di fascia alta, come la OnePlus 7 Pro.

La maggior parte dei giochi per dispositivi mobili attuali richiede una velocità di elaborazione standard di 60 fotogrammi al secondo, quindi la differenza potrebbe essere impercettibile. Ma sia Razer che Huawei stanno collaborando con gli sviluppatori di giochi mobili per rendere più compatibili i giochi con questi schermi veloci.

Altoparlanti più grandi

Le mani di un uomo che giocano su un telefono Asus.
I telefoni da gioco di solito offrono altoparlanti stereo frontali. ASUS

Naturalmente, il suono è quasi essenziale per i videogiochi come, beh, il video. Poiché i produttori di telefoni mainstream stanno riducendo al minimo i diffusori mono per rendere i loro prodotti ancora più sottili e privi di cornici, i produttori di videogiochi li vogliono grandi, chiari e rumorosi. La maggior parte dei modelli attualmente disponibili sul mercato sono dotati di altoparlanti stereo doppi: il Razer Phone ha dei proiettori frontali particolarmente prominenti.

Processori veloci, un sacco di RAM

Per migliorare le prestazioni, i telefoni per giochi vantano processori di ultima generazione e molta memoria. Ancora una volta, questa non è necessariamente una grande differenza rispetto ai telefoni di punta, e molti di questi utilizzano addirittura gli stessi processori di Qualcomm. Ma i telefoni dei giochi li sintonizzano spesso in modo diverso, sacrificando la durata della batteria e l'efficienza per la pura velocità. In questo modo, possono anche offrire soluzioni di raffreddamento personalizzate per il calore aggiuntivo, tra cui camere di liquido / vapore o dispositivi di raffreddamento esterni.

Il telefono ASUS ROG.
Il ROG Phone funziona così caldo, ha un dissipatore esterno opzionale. ASUS

Naturalmente, molta velocità e calore significa …

Batterie pesanti

Il gioco mobile è piuttosto duro con una batteria. Un gioco 3D è il programma più drenante che puoi usare, a meno di un test di benchmark (che, per coincidenza, anche i giocatori sono parziali). Getti un processore veloce, uno schermo grande, luminoso e ad alto refresh e potenti altoparlanti stereo, e hai un telefono che fa schifo come un colibrì coperto di LED.

Di Razer Phone 2, il ROG Phone, il Huawei Honor Playe Xiaomi Black Shark 2, nessuno ha una batteria più piccola di 3500 mAh. (Confrontalo con l'iPhone XS Max da 6,5 ​​pollici a poco meno di 3200 mAh). Il Razer Phone 2 e il ROG Phone sono legati per primi con un generoso 4000 mAh. Questo è sufficiente per un paio di giorni di carica, almeno, sarebbe se l'utente non giocasse costantemente Fortnite.

Componenti aggiuntivi opzionali

Il che ci porta alla prossima cosa che i telefoni di gioco hanno sui loro fratelli più abbattuti: accessori e accessori hardware. I giocatori adorano cose extra per giocare e i telefoni non fanno eccezione. ASUS prende la torta su questo, come ROG Phone offre il dispositivo di raffreddamento di cui sopra, un dock da tavolo per giocare a giochi e app su un monitor, e persino un secondo schermo completo per trasformarlo in qualcosa di simile a un Nintendo DS ad alta potenza. Tutto questo si aggiunge all'esclusiva doppia porta di ricarica (il migliore per giocare in modalità orizzontale) e ai "grilletti d'aria", che simulano la sensazione dei pulsanti sulla spalla del controller.

Asus ROG Phone nel suo caso opzionale, mostrando il secondo schermo.
Il telefono ROG ha una custodia opzionale con un secondo schermo, in stile Nintendo DS. ASUS

Xiaomi's Black Shark e Black Shark 2 hanno controller dual Bluetooth opzionali, ricorda lo Switch Nintendo. Razer ti venderà un controller incredibilmente costoso progettato proprio per il suo Razer Phone, e Motorola sta ancora cercando di rendere le sue Moto Mod una cosa del, certamente, add-on controller molto attraente.

E questo è solo ciò che si collega direttamente al tuo telefono. ASUS e Razer includono entrambi l'illuminazione RGB sui loro telefoni, ovvero l'illuminazione a LED sul retro del telefono, non lo schermo.

Telefono Black Shark con due controller Bluetooth collegati.
I telefoni Black Shark offrono due controller Bluetooth, chiaramente ispirati allo Switch. Xiaomi

Certo, non è come se gli altri telefoni non avessero add-on. Gli accessori per la prima parte di Apple sono piuttosto eleganti, come lo sono quelli di Samsung. Ma per coloro che desiderano un'esperienza di gioco mobile più personalizzata, i telefoni per videogiochi si adattano perfettamente. Ciò è particolarmente importante per gli utenti Android, che non possono sempre contare su un interesse sufficiente per il loro modello specifico per una buona selezione di accessori.

Quindi questo è l'hardware, e il software?

Funzionalità del software

Oltre al processore e alle modifiche della memoria per le prestazioni, molti produttori di telefoni per giochi modificano anche il loro software. Razer ha raccolto il plauso della critica per il suo approccio hands-off alle modifiche di Android, l'equivalente mobile di una build "pulita" di Windows. Le sue poche componenti software, come una galleria di app Android evidenziate e un'app di gestione per la sua illuminazione RGB, non interferiscono con il buon funzionamento del sistema operativo e con i suoi aggiornamenti ammirevolmente frequenti.

Un menu Prestazioni del telefono Black Shark impostato su Modalità Ludicrous.
I telefoni Black Shark offrono una modalità di incremento delle prestazioni. Xiaomi

I concorrenti di Razer non sono altrettanto dediti ad una pura esperienza di Android, ma la maggior parte di essi fornisce una sorta di modalità di gioco, con una leggera spinta al cronometro del processore del telefono. Xiaomi lo chiama "Modalità Ludicosa" sullo squalo nero. Questo è il tipo di aumento delle prestazioni di solito necessario per eseguire il root o il jailbreak di un telefono per ottenerlo da solo.

Menu della modalità di gioco impostato su Fnatic su un telefono OnePlus 7 Pro.
Le modifiche del software non sono esclusive per i telefoni da gioco: OnePlus 7 Pro è dotato della modalità Fnatic.

Ancora una volta, però, la linea tra i giochi e i telefoni di punta è sfocata. OnePlus 7 Pro ha una modalità di gioco dedicata nel suo pacchetto software e una modalità "Fnatic" ancora più intensa che blocca tutte le notifiche e "può causare problemi in alcune app". Questo è solo per le sessioni di gioco più serie.

Perché non più cambiamenti radicali?

Se stai osservando quanto sopra e pensi "Ok, ma anche con tutte quelle scelte progettuali extra, non sono poi così diversi dai normali telefoni". Vero. Questo perché il mercato ha dimostrato che non vuole davvero i telefoni che rompono i design convenzionali per i giochi.

Il telefono Sony Ericsson Xperia Play si è aperto con un gioco sullo schermo.
L'Xperia Play ha utilizzato un fattore di forma a scorrimento, ma non è riuscito a scalfire il mercato. Sony Ericsson

Il Sony Xperia Play, pubblicato nel 2011, è stato probabilmente il telefono di gioco più interessante a uscire prima di questo recente raccolto. Con un controller pad scorrevole, completo di "stick" analogici basati su touch, è stato incredibilmente versatile e amato dai fan dell'emulatore. Sfortunatamente, nonostante una forte spinta di marketing e l'associazione con il marchio PlayStation di Sony, ha subito un floppato. Il telefono non ha mai avuto nemmeno un modello di follow-up.

Risposte tiepide a dispositivi di gioco mobili simili, come l'originale NVIDIA SHIELD Portable e il famigerato Nokia N-Gageportalo fuori Mentre alcuni giocatori incalliti amano questi gadget, la maggior parte gioca solo su ciò che è disponibile sul telefono che hanno o non è disposto a occuparsi dell'ergonomia scomoda (per non parlare dei requisiti di spazio) di qualcosa di più simile a una console di gioco portatile.

Sta dicendo che mentre promuove Fortnite performance come punto vendita in una serie di spot pubblicitari di e-sport l'anno scorso, Samsung vendeva ancora la vaniglia Galaxy S9 senza alcun modello di variante di gioco. Apple e Google, mentre facendo tutto il possibile per favorire il gioco mobile, non sono pronti a investire nello sviluppo hardware dedicato oltre i design di telefoni convenzionali.

I telefoni da gioco, anche nelle loro forme più sicure e igienizzate, potrebbero essere una moda passeggera. Oppure potrebbero diventare un sottoinsieme regolare dell'industria mobile, come i PC da gioco. Occorreranno alcuni produttori per valutare la risposta del consumatore agli ultimi modelli. Quindi, probabilmente ci vorranno ancora alcuni anni prima che scopriamo se i telefoni da gioco si attarderanno.





VIA

Mirko Genovese
Mirko Genovese è nato a Palermo il 27 ottobre 1991. Appassionato di tecnologia e computer, consegue il diploma presso l’istituto tecnico commerciale “Libero Grassi”.

Il Pixel 4 sembra sbalorditivo in bianco!

Previous article

I lavoratori di Google ascoltano le tue query "OK Google", una delle quali ha fatto filtrare le registrazioni

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Guide