0


Logo di Microsoft Office.

Microsoft Office è ricco di funzionalità abilitate per impostazione predefinita, come "riprendi da dove eri interrotto". Alcune persone trovano utile questa funzione, ma altri … non così tanto. Se sei disposto ad apportare un paio di rapide modifiche al Registro di sistema, puoi disabilitare questa funzione.

Come suggerisce il nome, "riprendi da dove eri rimasto" ti porta al punto in cui ti trovavi in ​​un documento quando lo hai chiuso l'ultima volta. Quindi, se eri alla pagina 32 del tuo documento Word quando sei uscito dal programma, la prossima volta che lo apri, tornerai alla pagina 32, anche con il punto di inserimento nella stessa posizione.

Tuttavia, Microsoft non ha fornito una soluzione semplice per disabilitare questa funzionalità direttamente all'interno della suite Office. Se si desidera disabilitare questa funzione, è necessario farlo nel registro.

Avviso standard: Registry Editor è uno strumento potente e l'uso improprio può rendere instabile o addirittura inutilizzabile il tuo sistema. Questo è un trucco piuttosto semplice e finché ti attieni alle istruzioni, non dovresti avere problemi. Detto questo, se non ci hai mai lavorato prima, prendi in considerazione la possibilità di leggere come utilizzare l'editor del registro prima di iniziare. E sicuramente eseguire il backup del registro (e il tuo computer!) prima di apportare modifiche.

Innanzitutto, premi il tasto Windows + R per aprire la finestra "Esegui". Quindi, digitare Regedt32.exe e seleziona "OK".

Digita Regedt32.exe e seleziona “OK.

Questo apre l'utilità Editor del registro. Ora, vai al seguente percorso di file:

HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftOffice16.0WordReading Locations

Tieni presente che "16.0" nel percorso del file potrebbe essere diverso a seconda della versione di Office che stai utilizzando. Se stai utilizzando Office 2013, devi cercare "15.0".

Il

Qui è dove trovi il tasto "riprendi da dove eri rimasto". Se elimini la chiave, funziona solo temporaneamente. La chiave viene generata automaticamente, quindi al successivo riavvio del computer riapparirà.

Per disabilitarlo, fai clic con il pulsante destro del mouse su "Lettura posizioni" e seleziona "Autorizzazioni" dal menu a discesa.

Selezionare

Viene visualizzato il menu "Autorizzazioni per posizioni di lettura". Qui, fai clic sul pulsante "Avanzate".

Selezionare

Viene visualizzata la finestra di dialogo "Impostazioni di sicurezza avanzate per posizioni di lettura". Verso il fondo, seleziona la casella accanto a "Sostituisci tutte le voci di autorizzazione degli oggetti figlio con le voci di autorizzazione ereditabili da questo oggetto".

Seleziona la casella accanto a

Fai clic su "Applica" e viene visualizzato un messaggio di sicurezza. Leggi il messaggio e fai clic su "Sì" per continuare.

Clic

Ora puoi fare clic su "OK" e chiudere l'utilità dell'editor del registro.

Per assicurarsi che la funzione sia disabilitata, riavviare il computer e aprire Word.





VIA

Mirko Genovese
Mirko Genovese è nato a Palermo il 27 ottobre 1991. Appassionato di tecnologia e computer, consegue il diploma presso l’istituto tecnico commerciale “Libero Grassi”.

L'Oregon si unisce alla causa contro la fusione di T-Mobile / Sprint – TheZine

Previous article

Apple collabora con RESOLVE nel tentativo di procurarsi oro dai minatori impegnati nel ripristino degli habitat

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Guide