0


Abbiamo discusso tempo e tempo ancora quanto è importante mantenere una buona sicurezza per smartphone. Anche se le basi e i fondamentali non sempre sembrano importanti, spesso fanno la strada più lunga per garantire la tua sicurezza.

Uno di questi elementi fondamentali è l'impostazione della protezione lock-screen sul tuo dispositivo Android, così puoi essere sicuro di essere l'unico a poter accedere al tuo telefono (sai, nel caso in cui tu abbia alcune informazioni sensibili o altri bit di dati che non desideri che gli altri dicano). Allora come va? È abbastanza semplice, in realtà, quindi saltiamoci dentro.

Conoscere le tue opzioni

Screenshot_2014-03-20-15-42-09 "width =" 640 "height =" 360 "srcset =" https://TheZine.com/wp-content/uploads/2014/03/Screenshot_2014-03-20-15 -42-09-640x360.png 640w, https://TheZine.com/wp-content/uploads/2014/03/Screenshot_2014-03-20-15-42-09-350x196.png 350w, https: // TheZine .com / wp-content / uploads / 2014/03 / Screenshot_2014-03-20-15-42-09.png 1280w "sizes =" (larghezza massima: 480px) 25vw, (larghezza massima: 780px) 40vw, ( larghezza massima: 1080px) 30vw, (larghezza massima: 1280px) 30vw, (larghezza massima: 1600px) 30vw, 800px "/></a></p>
<p>La maggior parte delle persone avrà uno dei tre modi diversi per proteggere i propri telefoni dagli occhi indesiderati. C'è qualche dibattito su quali sono più o meno sicuri, anche se questa è una storia completamente diversa per un modo completamente diverso. Per ora, è importante conoscere solo le tue opzioni:</p>
<ul>
<li><strong>Modello di blocco.</strong> Disegna un modello unico su una griglia di punti 3 per 3. Lo svantaggio è che se il tuo monitor visualizza facilmente le impronte digitali, potrebbe rivelare semplici schemi. Basta usare uno schema più complesso se sei preoccupato.</li>
<li><strong>Codice PIN a 4 cifre.</strong> Un codice numerico da 4 a 17 cifre, come se dovessi prelevare contanti dallo sportello automatico. Lo svantaggio è che potrebbe essere più facile per qualcuno di crack di una password in piena regola.</li>
<li><strong>Password completa.</strong> Proprio come l'accesso al tuo account Google o qualsiasi altro account che hai, questa è probabilmente l'opzione più sicura. Lo svantaggio è che ci vorrà più tempo per accedere al telefono.</li>
</ul>
<p>È importante pensare attentamente a ciascuno di essi e fare attenzione a scegliere quale sia il migliore per te. Se il metodo della password è troppo lungo e goffo, prendi in considerazione il PIN o il Pattern. (Probabilmente non ti serviranno <em>QUELLO</em> molta sicurezza, comunque.)</p>
<h3>Impostazione della sicurezza della schermata di blocco</h3>
<p>Hai deciso con quale andare? Grande! Per accedere a queste opzioni, segui queste brevi istruzioni:</p>
<ol>
<li>Vai al <strong>Menu Impostazioni</strong> sul tuo dispositivo.</li>
<li>Scorri verso il basso fino a trovare <strong>"Sicurezza"</strong> o <strong>"Sicurezza e blocco schermo"</strong> e toccalo. Questo si trova in genere sotto il <strong>"Personale"</strong> sezione su Android 4.2 o versioni successive.</li>
<li>Sotto il <strong>"Sicurezza schermo"</strong> sezione, toccare l'opzione "Blocco schermo". Per impostazione predefinita, questa opzione è impostata su <strong>"Diapositiva,"</strong> il che significa che non è richiesta alcuna password o modello.</li>
<li>Da qui, selezionare il tipo di blocco che si desidera utilizzare, che sia Pattern, PIN o Password.
<ol>
<li><strong>Modello:</strong> scorri per disegnare uno schema di sblocco che desideri utilizzare. Se hai incasinato, riprova. Altrimenti, premi Continua. Quindi ti chiederà di disegnare di nuovo quel modello per confermare.</li>
<li><strong>PIN:</strong> inserisci un PIN a 4 cifre con cui ti trovi a tuo agio. È una buona idea non usare numeri ripetuti (non usare più di due se assolutamente necessario). Hit continua. Reinserire il PIN per confermare.</li>
<li>Password: digita la password con cui ti trovi bene. La password deve contenere almeno 4 caratteri, non deve contenere più di 17 caratteri e deve contenere almeno 1 lettera. Usa una password alfanumerica con simboli con almeno 8 caratteri di lunghezza per la massima sicurezza, ma qualsiasi cosa andrà bene. Hit continua. Reinserire la password per confermare.</li>
</ol>
</li>
</ol>
<p>Indipendentemente dall'opzione che hai scelto, ti verrà chiesto di inserire il tuo pin ogni volta che riattivi il tuo dispositivo. Da qui, ti consigliamo di esplorare diverse opzioni che hai per rendere meno fastidioso accedere al tuo telefono.</p>
<p style=face_unlock_nexuss "width =" 210 "height =" 350 "srcset =" https://TheZine.com/wp-content/uploads/2014/03/face_unlock_nexuss-210x350.jpg 210w, https://TheZine.com/wp- contenuto / upload / 2014/03 / face_unlock_nexuss.jpg 480w "sizes =" (larghezza massima: 480px) 25vw, (larghezza massima: 780px) 40vw, (larghezza massima: 1080px) 30vw, (larghezza massima: 1280 px) 30vw, (larghezza massima: 1600px) 30vw, 800px "/></p><div data-ad-id=

Altre opzioni

Alcuni telefoni potrebbero avere ancora più opzioni per la sicurezza della schermata di blocco. La maggior parte dei telefoni più recenti con fotocamere frontali dovrebbe avere un'opzione per Face Unlock, anche se potrebbe non essere pratico per l'uso tipico (ad esempio, potresti avere problemi a sbloccare il telefono in condizioni di scarsa luminosità e qualcuno con una foto di te potrebbe semplicemente usalo per sbloccarlo).

Alcuni telefoni speciali, come il HTC One Max – anche darti uno scanner di impronte digitali. Non entreremo nei dettagli sull'impostazione di alcune di queste opzioni in questo articolo, ma consultate il manuale del vostro dispositivo per capire come occuparci di tutto ciò.

Impostazioni avanzate

Controlla le impostazioni che ti permetteranno di impostare un limite di tempo che manterrà il tuo telefono sbloccato fino a quando il timer non sarà attivo. È inoltre necessario disporre di impostazioni per bloccare il dispositivo ogni volta che si preme il pulsante di alimentazione, indipendentemente dal timer impostato.

Questo è utile in quei momenti in cui prevedi di controllare il tuo telefono spesso in un breve periodo di tempo (ad esempio, se stai mandando messaggi avanti e indietro con un amico), ma non vuoi dover usare i codici di accesso per sbloccare il tuo telefono ogni volta.

Assicurati di conoscere la password del tuo account Google

Un'ultima cosa prima di concludere: conosciamo la tua password Google. Conoscilo bene Se non lo conosci, vai a recuperare il tuo account e impostalo su qualcosa che puoi ricordare. Questo è importante perché se dimentichi il tuo PIN, password o pattern, sarai bloccato dopo un numero di tentativi errati e l'unica opzione per rientrare è usare la tua password Google (altrimenti, avrai per ricorrere a un reset di fabbrica, che cancella tutti i dati).

Lo farò per te, gente. Sia che abbiate bisogno di tranquillità che i vostri figli non chiamino le persone nella vostra rubrica o che vogliate mantenere gli sguardi indiscreti da quelle foto cattive che avete scambiato con il vostro altro significativo, questi suggerimenti vi aiuteranno a mantenere un lucchetto molto carino sul tuo telefono nel caso in cui dovesse finire nelle mani sbagliate.





VIA

Mirko Genovese
Mirko Genovese è nato a Palermo il 27 ottobre 1991. Appassionato di tecnologia e computer, consegue il diploma presso l’istituto tecnico commerciale “Libero Grassi”.

Facebook cerca di rendere più utili le spiegazioni sul targeting degli annunci: TheZine

Previous article

Belkin lancia una nuova collezione di cavi Light Boost Durable, USB-A e USB-C "Boost Charge"

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Android