0


Avvio Fintech Bunq sta annunciando una manciata di nuove funzionalità oggi, come un modo per tenere traccia delle spese di gruppo senza creare un account comune, un'app Web e una migliore integrazione con Siri.

Se di solito monitora le spese di ferie e le spese di gruppo dal tuo telefono, è probabile che tu stia utilizzando due prodotti diversi: un'app mobile come Splitwise per tenere traccia delle spese di gruppo con i tuoi amici e un'app di pagamento peer-to-peer per regolare i saldi.

Bunq riunisce essenzialmente queste due caratteristiche con i gruppi di sezioni per i possessori della Bunq Travel Card. Dato che l'app Bunq elenca già tutte le tue transazioni, l'aggiunta di transazioni a un gruppo è più semplice rispetto all'app di monitoraggio dei pagamenti di gruppo.

Dopo aver aggiunto altre persone al tuo gruppo Slice, ogni persona può aggiungere spese al gruppo. È possibile ottenere un elenco delle transazioni Bunq più recenti e aggiungerle a un gruppo. Puoi anche aggiungere transazioni manuali nel caso in cui hai pagato qualcosa usando denaro contante, ad esempio.

Questa è solo una funzione di contabilità di gruppo. Quando aggiungi una transazione a un gruppo di sezioni, i tuoi soldi rimangono nel tuo account. Ma puoi vedere chi ha un saldo positivo e chi ha un saldo negativo.

Quando stabilisci un gruppo, le persone che devono soldi ricevono una notifica push. Possono quindi toccare la notifica e inviare denaro dal loro account Bunq ai conti Bunq dei tuoi amici.

Questa funzione funzionerà particolarmente bene per i gruppi di persone che usano tutti Bunq Travel Card. Ma non cambia fondamentalmente il modo in cui gestisci i tuoi soldi con i gruppi.

Bunq ora ha due livelli di utenti. Gli utenti gratis ricevono un travel card con un account che possono ricaricare. Gli utenti a pagamento ottengono un conto bancario a pieno titolo con informazioni bancarie.

Più utenti a pagamento possono già creare account comuni con i loro compagni di stanza o partner. È quindi possibile associare la carta Bunq a un conto comune e spendere direttamente da tale conto congiunto.

Quindi se hai una Bunq Travel Card, i gruppi di fette sono per te. Se hai un conto bancario Bunq, i conti comuni sono per te.

Revolut non tenta di reinventare la ruota perché è possibile suddividere le transazioni di singole carte con altri utenti. Potrebbe volerci un po 'per sistemare tutte le transazioni dopo una lunga vacanza. Revolut ti consente anche di creare Vault del gruppo. Questi sono sotto-account per mettere da parte dei soldi e invitare altre persone a contribuire. Ma solo l'amministratore può prelevare e spendere denaro da quei depositi.

N26 ha promesso Spazi condivisi in modo da poter creare account secondari e condividerli con altre persone. Ma la funzione non è ancora dal vivo.

L'interpretazione di Lydia spese di gruppo funziona più come i conti congiunti di Bunq. È possibile creare account secondari e condividere tali account con altre persone. Tutti possono quindi ricaricare quell'account e allegare un metodo di pagamento, come una carta di pagamento o una carta virtuale in Apple Pay o Google Pay. Puoi anche spostare le spese da un account secondario a un altro. Quando torni dalle vacanze, puoi associare nuovamente la tua carta al tuo account personale Lydia.

Oltre ai gruppi di sezioni, Bunq sta anche lanciando un'interfaccia web per accedere al proprio conto bancario. Funziona un po 'come l'app web di WhatsApp. Si scansiona un codice QR con il telefono e si può quindi controllare l'app mobile da un browser Web desktop.

Bunq dovrebbe funzionare meglio anche con Siri. Ora puoi inviare denaro usando la tua voce o modificare le impostazioni della carta. Infine, l'avvio ha apportato miglioramenti ai suoi account aziendali con alcune nuove funzionalità. Ad esempio, ora puoi mettere automaticamente da parte i soldi per ripagare l'IVA più tardi lungo la strada.

aggiornamento bunq 11



VIA

Mirko Genovese
Mirko Genovese è nato a Palermo il 27 ottobre 1991. Appassionato di tecnologia e computer, consegue il diploma presso l’istituto tecnico commerciale “Libero Grassi”.

"Quasi il 10%" del team del software autopilota parte in seguito dopo lo shakeup

Previous article

Come tagliare il rumore con le liste di Twitter

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Mobile