Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Apple trasferirà i dati di iCloud nei server cinesi

Apple trasferirà i dati di iCloud nei server cinesi
15

Per non perdere il ricco mercato asiatico, Apple è costretta a trasferire i dati di iCloud all’interno della Cina, nonostante le preoccupazioni degli attivisti per i diritti umani, riguardo la possibilità delle autorità di utilizzare le informazioni per rintracciare i dissidenti.

Apple si piega al governo cinese

Il gigante della tecnologia aprirà un data center cinese il prossimo mese per conformarsi alle nuove leggi del paese, che potrebbero dare alle autorità un accesso molto più facile ai dettagli degli utenti.

È la prima volta che la società trasferisce le chiavi di crittografia necessarie per sbloccare gli account iCloud al di fuori degli Stati Uniti.

Fino ad ora, le autorità hanno dovuto utilizzare il sistema legale statunitense per accedere a un account iCloud cinese.

Apple ha rifiutato tutte le 176 richieste ricevute dalle autorità cinesi per informazioni sui propri utenti tra metà 2013 e metà 2017.

Accesso ad ogni tipo di informazione

Le forze dell’ordine saranno ora in grado di mettere le mani su messaggi di testo, e-mail e altri dati archiviati da Apple attraverso tribunali in Cina.

Gli attivisti per i diritti umani temono che il governo utilizzi i nuovi poteri per rintracciare i dissidenti, come accaduto un decennio fa quando Yahoo ha consegnato i dati che hanno portato all’arresto di due difensori della democrazia.

Apple ha dichiarato di essere stata costretta a rispettare le leggi cinesi introdotte di recente che richiedono servizi cloud per i cittadini cinesi che devono essere gestiti da società cinesi.

Guizhou ospiterà i dati

Apple ha stabilito il suo data center per gli utenti cinesi in una joint venture con la società statale GuizhouCloud Big Data, che ha stretti legami sia con il governo cinese che con il Partito comunista cinese.

La società afferma che l’accordo non darà alle autorità una “backdoor” nei dati in quanto il suo partner cinese non controllerà le chiavi di crittografia e risponderebbe solo a richieste di informazioni legali valide.

Il 28 Febbraio è la data in cui i dati verranno trasferiti nel Cloud Big Data.

Segui The Zine per rimanere sempre aggiornato su tutte le news in campo hi-tech.

via fonte
Commenti