Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Xiaomi Black Shark: ufficiale il primo concorrente del Razer Phone

77

Nell’ultimo mese sono aumentati i rumors riguardo ad una possibile soluzione da gaming mobile simile a quanto visto da Razer col suo primo smartphone.

Ora queste news sono ufficialmente realtà: Black Shark, una sussidiaria di Xiaomi, produrrà il suo smartphone da gaming.

Date previste e la scheda tecnica:

Con il lancio previsto per il 20 Aprile, e i preordini già disponibili (nonostante non sia ancora stato confermato il lancio in occidente), Xiaomi ha finalmente rivelato i dettagli relativi allo smartphone. Sarà accompagnato da diverse periferiche, acquistabili separatamente, di cui solo una ad oggi nota.

Per quanto l’appellativo “da gaming” quando si tratta di smartphone abbia attualmente un significato più relativo al marketing che ad una effettiva differenza di prestazioni, Black Shark potrà vantare componenti hardware di tutto rispetto.

Xiaomi Black Shark: ufficiale il primo concorrente del Razer Phone
Lo Xiaomi Black Shark

Troveremo a bordo uno Snapdragon 845 @2.8GHz accompagnato dalla GPU Adreno 630, accompagnati da due diversi tagli di memoria. Si passa dai 6Gb di veloce RAM LPDDR4X con 64Gb di storage UFS 2.1, ai famigerati 8Gb di RAM e 128Gb di storage, sempre rispettivamente LPDDR4X e UFS 2.1.

Nonostante il Razer Phone abbia come killer feature lo schermo con refresh rate di 120Hz, Xiaomi ha preferito optare per un più consueto pannello IPS LCD 2160×1080 da 5.99” in 18:9 a 60Hz. Ad alimentare il tutto è presente una capiente batteria da 4000mAh, con ricarica QuickCharge 3.0.

Il comparto fotografico è affidato a una doppia fotocamera da 12 + 20 MP, entrambe con apertura f/1.75. Sul frontale è invece presente un sensore da 20MP f/2.2, è infine stata nominata la presenza di un “microfono professionale”, nonostante non sia chiaro cosa intenda la compagnia con tale affermazione.

La differenza con gli smartphone “normali”

Nel mondo della tecnologia, il termine gaming è spesso e volentieri associato ad un concetto spesso spiacevole: l’immancabile produzione di calore per mezzo delle componenti interne messe sotto stress.

Xiaomi ha annunciato di voler ovviare alla questione, che sugli smartphone risulta alquanto sensibile, tramite un sistema di raffreddamento a liquido.

Ebbene si, una feature fin’ora appannaggio esclusivo del mondo del PC Gaming farà la sua comparsa su uno smartphone, e la promessa è di abbassare le temperature di 8° rispetto ad un dispositivo dotato di dissipazione passiva tradizionale.

Sarà presente anche uno speciale tasto “SHARK” che dovrebbe attivare una modalità ad alte prestazioni apposita. Il tutto in un massiccio corpo spesso 9.35mm e pesante ben 190g.

Xiaomi Black Shark: ufficiale il primo concorrente del Razer Phone
Il sistema di raffreddamento a liquido

Altra peculiarità sarà la presente di un’interfaccia grafica diversa dalla solita MIUI: la JOY UI.

Lo speaker posizionato in basso sarà coadiuvato dalla capsula auricolare per un’esperienza stereo. Assente tuttavia l’entrata mini-jack.

Lo smartphone supporterà inoltre le bande LTE B1/B3/B4/B5/B7/B8/B12/B34/B38/B39/B40/B41, assente a quanto pare la famosa banda 20.

Periferiche e prezzi

La prima, e per ora unica periferica presente al lancio, sarà un apposito gamepad, che verrà offerto gratuitamente ai primi 50,000 clienti, e venduto separatamente a 29€ per tutti gli altri.

Si connette allo smartphone via Bluetooth ed è dotato di una batteria interna da 340mAh, ricaricabile.

Un accessorio non trascurabile visto l’arrivo sul Play Store di giochi come PUBG e Fortnite.

Xiaomi Black Shark: ufficiale il primo concorrente del Razer Phone
Il Gamepad

I prezzi del dispositivo, preordinabile (per chi conosce il cinese) da JD.com vanno dai 2999 yaun per la versione base (circa 389€), ai 3499 della variante top, al cambio 450€, e sarà commercializzato nelle due colorazioni Polar Night e Sky Gray.

Via: XDA

Commenti