Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

MWC 2018 tra annunci e new entry

Mobile World Congress Logo
62

Come ogni anno anche in questo si terrà a Barcellona il Mobile World Congress, una delle conferenze più importanti – se non la più importante – a livello mondiale per quanto concerne l’industria mobile. Quest’anno in particolare, oltre che alle presentazioni di nuovi prodotti da parte delle case più blasonate, assisteremo all’introduzione di nuovi marchi e prodotti.

Edizione 2018

In questa nuova edizione del Mobile World Congress assisteremo ai lanci di nuovi prodotti indubbiamente interessanti. Samsung ha già annunciato che lancerà il proprio nuovo terminale top di gamma, Galaxy S9, come si può leggere approfonditamente in un precedente articolo. Sony invece lancerà la nuova gamma di Xperia, che parrebbe prendere il nome di XZ Pro.

MWC 2018 tra annunci e new entry
Samsung S9 Camera – via venturebeat.com

La casa cinese Huawei lancerà il nuovo top di gamma, P20, mentre in dubbio rimangono LG ed HTC, le quali mosse non sono ancora molto chiare. Una delle certezze che abbiamo è che Apple – come al solito – pur essendo presente non lancerà nulla prima del proprio Keynote. Sebbene tutto ciò sia di indubbio interesse, quest’anno a catturare maggiormente l’attenzione del pubblico potrebbero essere però i produttori emergenti, new entry nell’annuale congresso di Bercellona.

Osram Opto Semiconductors

Nonostante il nome – decisamente impronunciabile – il frutto del lavoro di quest’azienda è decisamente interessante. Infatti, OOS è un’azienda che si occupa di un settore decisamente sottovalutato ed insolito, quello dell’impiego della luce visibile ed invisibile nei dispositivi di nuova generazione. Un esempio di applicazione della luce invisibile in un dispositivo mobile è per esempio il riconoscimento dei gesti, la scansione dell’iride o riconoscimento del volto, il tutto mediante i raggi infrarossi.

MWC 2018 tra annunci e new entry
Osram Opto Semiconductors Logo

Le tipologie di riconoscimento biometrico appena elencate sono da preferire alle altre, in particolare rispetto al lettore d’impronte digitali, in quanto molto più complesse da eludere ed aggirare. Ciò tornerebbe utile in un futuro sempre più prossimo, poiché complessi sitemi di autenticazioni saranno certamente richiesti sempre maggiormente per motivi non più personali ma aziendali.

Aspettiamo dunque il Mobile World Congress in attesa di scoprire quali novità verranno lanciate dalle case produttrici, con particolare attenzione a questa realtà emergente che è Osram Opto Semiconductors.

fonte Comunicato Stampa
Commenti