Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Ingress Prime, Niantic riporta sulla scena il suo primo titolo AR

4

Forse non molti lo sanno, ma il primo gioco in realtà aumentata di Niantic, la software house creatrice di Pokemon Go, risale a ben 5 anni fa: si tratta di Ingress.

Ora l’azienda ha annunciato il reboot del titolo, che debutterà nel 2018.

Il primo Ingress:

l’idea alla base del gioco, fu quella di smuovere i giocatori dalle loro camere e portarli a muoversi all’esterno in un’esperienza interattiva. Lanciato nel 2012, Ingress ha oggi più di 20 milioni di download.

La meccanica di gioco è molto simile a quella che molti hanno conosciuto con Pokemon Go: punti di controllo che possono essere catturati da una delle due fazioni: IlluminatiResistenza. Il motivo della lotta consiste nell’ottenere o sottrarre il controllo dell’Exotic Matter, un materiale dalle proprietà fantascientifiche.

Ingress è stato un lavoro molto importante per l’azienda, in quanto le ha permesso di sperimentare con realtà aumentata giochi basati sulla posizione, ben prima che questa diventasse davvero mainstream.

Citando John Hanke, fondatore e CEO di Niantic:

“Ingress è il fondamento della nostra piattaforma di gioco nel mondo reale, e mette in mostra la nostra abilità nel creare esperienze dal vivo e in-game per i nostri fan più appassionati, che sono stati con noi sin dall’inizio, così come la prossima evoluzione nell’esperienza per i nuovi giocatori”

Ingress Prime, Niantic riporta sulla scena il suo primo titolo AR
Una mappa tratta da Ingress

Il reboot: Ingress Prime:

Come prima cosa, per adattare il gioco alle esigenze del pubblico attuale, e per sfruttare al meglio le capacità degli smartphone odierni, il gioco apparirà sugli store con un nuovo look, nuove funzionalità AR e altri miglioramenti. Verrà inoltre sfruttata a pieno la fotocamera, e saranno implementati una nuova UI e un diverso sound design. La storia alla base tuttavia rimarrà la stessa.

Il lancio, previsto su iOSAndroid nel 2018, comporterà l’inizio di un nuovo arco narrativo. Nonostante l’ovvio reset delle conquiste delle due fazioni, i vecchi giocatori manterranno oggetti, livelli, e progresso in game fin’ora ottenuti.

Niantic ha rilasicato inoltre un trailer cinematico del gioco, in cui però non appaiono scene tratte dal gameplay.

Potremmo quindi rotrovarci nuovamente per le strade, muniti di powerbank, cercando di conquistare questa o quella zona della nostra città. Tuttavia, anziché cacciare Pokemon, saremo in una guerra virtuale per il controllo di un elemento sconosciuto ma dall’immenso potere.

Infine, Niantic ha stanziato 200 milioni di dollari per lo sviluppo di un gioco in realtà aumentata a tema Harry Potter.

via: venturebeat

Commenti