Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Cos’è DevOps e come funziona

63

In questo articolo vedremo di fare una panoramica generale sulla metodologia DevOps vedendo come funziona e perché è di fondamentale importanza.

Cos’è DevOps?

Innanzitutto c’è da chiarire che il termine DevOps non si riferisce ad il nome di un software o di un tool bensì ad una metodologia. L’idea che sta dietro a questa filosofia è di creare un nuovo approccio, una nuova mentalità al fine di unire gli sforzi degli sviluppatori (Dev) e degli amministratori di sistema (Ops) per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Senza DevOps

Fino a qualche anno fa il team di sviluppo di un progetto IT era diviso in sviluppatori, gli addetti alla scrittura del codice, e amministratori di sistema, ovvero sysadmin, amministratori di rete e di database e coloro che si occupavano dell’infrastruttura.

La parte Ops cercava dunque di tenere le cose più stabili possibili per minimizzare le possibilità di conflitti tra il software e l’infrastruttura. Dall’altra parte, invece, la parte Dev cercava sempre di implementare nuove features, nuove versioni e di fixare i bug presenti nei programmi.

A causa di questa separazione troppo brusca e netta tra Dev ed Ops ne conseguiva una grave mancanza di cooperazione e comunicazione che si traduceva in una svantaggiosa ed insoddisfacente gestione del software.

Cos’è DevOps e come funziona

Con DevOps

Ora prendi i Dev e gli Ops, uniscili in un unico team e guidali con l’idea del supporto reciproco. Hai ottenuto DevOps!

La metodologia DevOps consente quindi di distribuire e consegnare software più frequentemente.

Vantaggi:

  • L’utente riceve nuove features e update più frequentemente. Il cliente riceve nuove features e patch per la risoluzione di bug. L’azienda acquista più competitività.
  • Tramite collaborazione e comunicazione è possibile minimizzare il rischio di guasti o conflitti tra architettura e software.

 

Fonte

Commenti