Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi

Via Lattea
24

Fotografare la Via Lattea è uno spettacolo a dir poco emozionante. Una foto del genere però può essere scattata solo in alcuni periodi dell’anno. In questo articolo scoprirai 15 passi da seguire per realizzare questa tipologia di foto.

 1. Dove e quando vedere la Via Lattea

La Via Lattea è visibile solo in determinati mesi, e in determinate località.

  • Emisfero Settentrionale: è presente solo da fine aprile a fine di luglio e può essere vista nel cielo sud-est fino al sud-ovest.

Non hai alcuna possibilità di vedere bene la Via Lattea in inverno.

  • Emisfero Meridionale: I fotografi che vivono nell’emisfero meridionale sono fortunati perché la vedono da febbraio fino a ottobre, con una visibilità massima in giugno e luglio.

2. Trova una posizione buia

Bisogna trovare una zona del cielo scura, ma un poco di inquinamento luminoso aggiunge dettagli interessanti.

Quel bagliore di luce aggiunge più dettagli alla foto.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi
Via Lattea con una luce artificiale

3. Attendere un bel tempo

Un cielo nuvoloso è una brutta notizia se si desidera ottenere un buon scatto della La Via Lattea.

A volte alcune nuvole possono aggiungere drammi e inquadrature, l’importante è che non coprano tutto il cielo.

4. La Via Lattea insieme ad altri oggetti

Le immagini più emozionanti della Via Lattea sono quelle che mostrano il cielo in relazione a luoghi e oggetti terreni.

Pensa a località che dispongono di un punto di interesse e quindi considera come il posto si abbina alla Via Lattea.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi
Via Lattea combinata con altri oggetti

5. Scegliere l’obiettivo giusto

Avrai bisogno di una lente veloce con un’apertura di f/2.8, o anche più luminosa (f/1.4), data la quasi totale assenza di luce.

Le lenti grandangolari sono ideali per riprendere i paesaggi notturni perché di solito non producono molte sfocature.

Puoi usare anche un obiettivo standard, completo, che non è molto veloce.

Otterrai ancora alcuni scatti decenti per la Via Lattea, perché utilizzerai esposizioni lunghe e impostazioni ISO elevate per massimizzare la sensibilità della fotocamera alla luce.

6 – Scelta della fotocamera

Con la fotografia notturna sarai costretto a utilizzare le impostazioni ISO elevate durante le lunghe esposizioni.

E’ fondamentale avere una fotocamera in grado di funzionare a ISO 3200 e superiori.

Dovrai anche avere bisogno di una buona visualizzazione Live View o un EVF (mirino elettronico).

7 – Hai bisogno di un treppiede

È buio, stai facendo lunghe esposizioni, e questo significa che devi usare un treppiede. Per la fotografia notturna un cavalletto è obbligatorio.

8 – Scattare in modalità M (modalità manuale) e RAW

Avrai bisogno del pieno controllo su ogni aspetto del tuo scatto, perciò imposta la fotocamera in modalità Manuale.

Ciò consente di controllare l’ISO, la velocità dell’otturatore, l’apertura e il bilanciamento del bianco. Scattare sempre in RAW.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi
Fotocamera impostata in modalità manuale

9 – Utilizza Live View o EVF (se ne hai uno)

Assicurati di disattivare l’autofocus e imposta il fuoco manualmente.

10 – Impostare la messa a fuoco su una stella

Imposta l’apertura alla più ampia e veloce impostazione possibile (f / 2.8). Questa vasta apertura esporrà il sensore alla massima quantità di luce.

Utilizzando Live View o EVF della tua fotocamera, posizionalo nella stella più luminosa che puoi vedere fino a quando un piccolo punto di luce appare al centro della vista.

Ingrandire (ingrandire la vista non ingrandire l’obiettivo) in modo da poter vedere quel minuscolo puntino più grande possibile.

Ora ruotare la messa a fuoco sulla lente fino a quando la stella diventa un piccolo punto di luce.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi
Via Lattea

11 – Componi il tuo scatto

Ora che hai concentrato la tua lente sulla stella più brillante, è il momento di comporre il tuo scatto.

Utilizza il proiettore per illuminare la scena in modo da poter vedere ciò che stai guardando nella tua Live View.

Impostare la velocità dell’otturatore a circa 10 secondi (a ISO 5000 se lo si desidera) e fare uno scatto di prova.

Una volta completati i test e le regolazioni del treppiede per la composizione perfetta, è ora di comporre le impostazioni della fotocamera.

13 – Bilanciamento del bianco

Quando si riprende la Via Lattea si consiglia di scattare con il mio bilanciamento bianco impostato su Incandescente (Tungsten).

Consiglio di sperimentare diverse impostazioni WB per ottenere la temperatura del colore che ti piace di più.

Via Lattea: come fotografarla in 15 passi
Foto scattate con 2 diversi bilanciamenti del bianco

14 – Impostare l’ISO

È possibile aumentare l’ISO anche oltre il 3200. E’ sconsigliato andare oltre ISO 3200 poiché i file RAW tendono a degradarsi in modo significativo.

15 – Velocità dell’otturatore contro ISO

A questo punto entrano in gioco la velocità dell’otturatore e l’impostazione ISO per ottenere la massima sensibilità alla luce.

Cerca di limitare la velocità dell’otturatore fino ad un massimo di 15 secondi in modo da mantenere nitide e libere le stelle nella tua immagine.

Okay, adesso sai come ottenere splendide foto della Via Lattea, spero che tu riesca ad ottenere grandi risultati e che ti possa divertire.

fonte

Commenti