Sito web di notizie tecnologiche e videogames.

Aria di novità per Pokémon GO: terza generazione alle porte!

1

Treecko, Torchic e Mudkip alle porte di Pokémon GO? Alcune indiscrezioni pare possano suggerire l’entrata in scena della terza generazione nel noto gioco a realtà aumentata di Game Freak e Niantic.

Indizi e speranze per la terza generazione su Pokémon GO

All’inizio di quest’estate, in seguito ad operazioni di datamining, sono trapelate alcune informazioni sul lavoro degli sviluppatori; a quanto pare verranno aggiunti i pokémon della terza generazione, visti per la prima volta nelle versioni Rubino e Zaffiro per Game Boy Advance.

Mentre molti giocatori non si aspettavano il rilascio della terza generazione se non a fine anno, il corrente evento Equinozio pare ribaltare tutte le carte in tavola; i mostriciattoli di Rubino e Zaffiro potrebbero arrivare prima di quanto ci aspettassimo. Ecco gli indizi che portano a crederlo:

il più grande ragguaglio proviene proprio dai benefici concessi dall’evento Equinozio. I giocatori guadagneranno infatti il triplo dell’esperienza per ogni nuova specie pokémon catturata durante l’evento stesso.

Per molti giocatori che ormai portano avanti l’avventura su Pokémon GO in maniera assidua e regolare, questo potrebbe essere un beneficio quasi privo di senso. Dopotutto, a molti “allenatori” mancano davvero pochi esemplari per completare la collezione e di conseguenza questo evento potrebbe non dare l’effettiva opportunità di guadagnare poi così tanta esperienza. Di conseguenza, se il gioco rilasciasse i nuovi esemplari durante il corso dell’evento, il beneficio dell’esperienza diventerebbe assai più utile e sensato.

Aria di novità per Pokémon GO: terza generazione alle porte!
Gli starter della terza generazione

Le uova speciali

Il secondo “indizio” che pare remare a favore del rilascio di nuovi pokémon è la distribuzione di uova speciali sempre durante l’evento Equinozio. Queste uova si schiudono tutte dopo 2 km e contengono un mix particolare di pokémon, da alcuni decisamente rari ad altri stranamente comuni.

Gli esemplari in questione sono i seguenti: Chansey, Mareep, Tyrogue, Larvitar, Dratini, Miltank, Porygon, Skarmory, Snorlax, Remoraid, Slugma, Slowpoke, Zubat, Nidoran, Oddish e Togepi.

Alcune opinioni ritengono che questo sia un modo per aiutare i giocatori a riempire i propri Pokédex, così da prepararsi all’arrivo dei nuovi mostri tascabili (pocket monster).

Aria di novità per Pokémon GO: terza generazione alle porte!

Senza correre troppo…

Per quanto le “prove” siano effettivamente convincenti, ci sono ancora alcune cose che devono accadere prima che Pokémon GO possa rilasciare i nuovi esemplari. Gli sviluppatori hanno infatti ancora bisogno di aggiungere nuove mosse e asset di immagini.

È comunque un dato di fatto che entro quest’anno avremo la possibilità di ampliare il nostro Pokédex su Pokémon GO; non è una questione di “se” ma solamente di “quando“.

Fonte: comicbook

TheZine

Commenti